1

ecografo ancos

NOVARA -25-10-2019 -  Ancos Confartigianato ha donato oggi un ecografo all’Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità di Novara. La consegna è stata fatta nella sede di Novara di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale: l'iniziativa si inserisce nelle attività per la 3° Settimana del Sociale.

Alla consegna erano presenti: Michele Giovanardi e Amleto Impaloni (presidente e direttore di Confartigianato),  Fabio Menicacci (segretario nazionale ANCOS), Antonio Miele (presidente nazionale INAPA), Adriano Sonzini (presidente provinciale ANCOS), Mario Minola (Direttore generale AOU Maggiore della Carità), Mauro Campanini (direttore Dipartimento di Medicina AOU Maggiore della Carità).

Michele Giovanardi ha ricordato l’impegno nel sociale di Confartigianato; Amleto Impaloni ha rimarcato lo svolgimento della 3° Settimana del Sociale e i soggetti che, insieme a Confartigianato, la stanno rendendo possibile, come la Fondazione Banca BPN per il territorio (era presente il presidente Franco Zanetta); Fabio Menicacci ha tratteggiato l’attività di progetti finanziati all’estero e in Italia di ANCOS, con impiego dei fondi del 5x1000: Etiopia, Palestina, Giordania e in Italia 57 furgoni attrezzati per il trasporto diversamente abili, 200 defibrillatori e 100 LIM; e ricordato gli interventi per il restauro di beni culturali con i fondi del 2x1000, anche a Novara e Vercelli; Antonio Miele ha ricordato come Confartigianato si stia spendendo molto nell’ambito del sociale, con le sue strutture ANAP, INAPA e ANCOS; Adriano Sonzini ha rimarcato come la consegna di oggi sia la ciliegina sulla torta della Settimana del Sociale.

Mario Minola ha ringraziato Confartigianato Imprese Piemonte Orientale per la disponibilità e la generosità dimostrata: “Oggi ci consegnate la macchina, da lunedì sarà in funzione… e servirà a dare una risposta importante a chi è in lista di attesa per questi esami”. In merito alla Città della Salute, il direttore Minola ha confermato che “ci stiamo lavorando per avere questa struttura, ci sono le condizioni per partire e noi siamo pronti”.

Mauro Campanini, ringraziando per la donazione, ha evidenziato gli aspetti tecnici del nuovo strumento, veramente all’avanguardia, e rimarcato come  - per la possibilità di avere più sonde collegate contemporaneamente – si possa così fare diversi tipi di ecografia senza spostare il paziente; inoltre servirà anche per la formazione degli studenti.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.