1

intercultura

NOVARA - 16-10-2020 -- “Through Our Eyes”

arriva finalmente a Novara. La mostra fotografica sarà ospitata nel sottoportico del cortile del Broletto sino a domani, 17 ottobre grazie al lavoro svolto dal Centro Locale di Novara dell’Associazione Onlus Intercultura, con il sostegno del CST (Centro Servizi per il Territorio) e con il patrocinio del Comune e della Provincia di Novara. L'inaugurazione, a cui tutta la città è invitata, si svolgerà oggi, venerdì 16 ottobre, alle ore 18,

“Through Our Eyes” è una mostra di 50 scatti a colori realizzati da 47 minori rifugiati dell'Hotspot di Samos, Grecia, con delle macchinette Kodak usa e getta. I minori sono stati tutti studenti di Mazí, lo youth center aperto a Samos dalla Ong Still I Rise. Mazí offre ai minori rifugiati del campo un'occasione unica di educazione alla resilienza, attraverso l'attività didattica e la formazione psicosociale.

Il progetto fotografico è stato realizzato da Nicoletta Novara, insegnante di Fotografia a Mazí e coordinatrice di Still I Rise. I 47 minori hanno imparato ad utilizzare una macchina fotografica professionale, a scattare in differenti condizioni di luce, si sono esercitati nel ritratto e nella street photography e hanno utilizzato programmi professionali di editing. Al termine dei moduli formativi, ogni studente ha ricevuto una macchina fotografica usa e getta a colori, con il compito di raccontare la propria vita al di fuori della scuola.
"L’hotspot di Samos sembra lavorare sul filo sottile dell’annientamento umano, piuttosto che sul fronte dell’accoglienza. I nostri studenti combattono ogni giorno una battaglia personale di resistenza contro un sistema che non li percepisce come esseri umani in una condizione di fragilità quanto piuttosto come una entità scomoda e non degna di far parte della società civile- spiega Nicoletta Novara- A Mazí abbiamo usato la fotografia per restituire loro la prima persona singolare. Non volevamo che qualcun altro parlasse per loro, ma abbiamo cercato di comprendere meglio, attraverso i loro occhi, la condizione di rifugiato".

“Attraverso i nostri occhi” è diventato un libro pubblicato da Bur e che uscirà in tutte le librerie d'Italia il 3 novembre. Il libro si apre con una favola scritta da Nicolò Govoni, presidente di Still I Rise, e prosegue con una selezione degli scatti della mostra. Ogni fotografia è accompagnata da una nota scritta dagli stessi minori che ricordano il periodo passato sull'isola e raccontano dei propri sogni e speranze per il futuro.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.