1

caad

NOVARA – 29-10-2019 – L’Università

del Piemonte Orientale parteciperà a 3TR, iniziativa di ricerca pubblico-privata che fornirà nuove conoscenze sui meccanismi di sette diverse malattie autoimmuni. La ricerca si baserà su dati clinici e campioni di oltre 50 mila pazienti da 50 studi clinici, con l’obiettivo di scoprire biomarcatori di stratificazione per migliorare la gestione dei pazienti che non rispondono alle terapie. Il progetto è finanziato con oltre 80 milioni di euro da un’iniziativa congiunta tra l'Unione Europea e la Federazione Europea delle industrie e associazioni farmaceutiche (EFPIA).

Le malattie autoimmuni, infiammatorie e allergiche sono comuni malattie croniche che incidono in modo significativo sul benessere di milioni di persone in tutto il mondo, come lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide, sclerosi multipla, malattia infiammatoria intestinale (incluse colite ulcerosa e Morbo di Crohn), asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva. Attualmente si sa ancora troppo poco sulle basi molecolari sottese a queste malattie. Nonostante la loro eterogeneità, studi recenti hanno dimostrato che, a livello molecolare, alcuni aspetti sono condivisi dai pazienti attraverso queste malattie, suggerendo così che possono anche condividere meccanismi di risposta al trattamento e alla progressione della malattia. Il progetto 3TR unisce esperti di 69 istituzioni accademiche e partner industriali che coprono 15 paesi europei proprio per essere in grado di prevedere meglio la risposta al trattamento e identificare potenzialmente nuovi biomarcatori che portino a una migliore gestione dei pazienti e a una terapia personalizzata.

L’Università del Piemonte Orientale parteciperà con il team di ricerca del Caad, coordinato dal professor Pier Paolo Sainaghi, in collaborazione con l’ospedale Maggiore. Nel dettaglio il programma di ricerca del progetto 3TR verrà condotto presso gli ambulatori di reumatologia dove, sotto la guida del professor Sainaghi, viene condotta l’attività assistenziale nell’ambito delle malattie reumatiche e autoimmuni e dove sono già in corso sperimentazioni cliniche innovative su queste malattie (artrite reumatoide in particolare).

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.