1

ConcertoBeneficoAmiciNeurochirurgia

NOVARA – 13-11-2019 – “Una serata

per dire… Grazie!”: si intitola così l’iniziativa dedicata alle realtà ed alle persone che sostengono la Neurochirurgia dell’ospedale Maggiore di Novara. A promuoverla la onlus Amici della Neurochirurgia Enrico Geuna, in collaborazione con la Fondazione Comunità Novarese Onlus e con il patrocinio di Comune, Provincia, Azienda Ospedaliera Maggiore della Carità ed Ordine dei Medici.

“Si tratta di un concerto al Nuovo Teatro Faraggiana in programma il 22 novembre – spiega Paola Girardi, presidente della onlus Amici della Neurochirurgia Enrico Geuna - reso possibile dalla disponibilità del promettente pianista novarese Riccardo Bisatti che già si è distinto in numerosi concorsi di livello internazionale”. Bisatti proporrà la Sonata op. 22 e Carnaval op. 9 di Robert Schumann e la Ballata n. 2 op. 38 e lo Studio op. 25 n. 7 di Frederic Chopin. L’ingresso è di 15 euro e l’incasso sarà devoluto al Fondo “Enrico Geuna per la Neurochirurgia” costituito presso FCN. La prenotazione e l’acquisto dei biglietti del concerto si possono effettuare alla biglietteria e sul sito del Nuovo Teatro Faraggiana https://www.teatrofaraggiana.it/.

Al momento l’associazione Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna” conta complessivamente circa cinquecento soci sostenitori. Nata cinque anni fa ha l’intento di sostenere il lavoro di medici e personale del reparto e di promuovere la cultura della Neurochirurgia. Tra i vari progetti, ad esempio, l’attivazione nel 2016 della Sala operatoria ibrida presso l’Aou “Maggiore della Carità”. “Il nuovo obiettivo a cui stiamo già lavorando è la realizzazione di un moderno laboratorio di microneurochirurgia al Maggiore – prosegue Girardi - qui studenti universitari e medici, in particolare neurochirurghi, appartenenti alla nostra Aou, ma anche esterni, avranno modo di fare pratica con uno speciale microscopio operatorio”.

L’occasione del 22 novembre sarà anche quella per dire “grazie” a tutti i professionisti che hanno fatto nascere e crescere la grande famiglia della Struttura: il professor Enrico Geuna, il dottor Carlo Bellotti e tutti i medici del presente e del passato. In particolare verrà salutato l’attuale primario, Gabriele Panzarasa, che andrà in pensione nel mese di novembre ma resterà in struttura come chirurgo volontario e tutor.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.