1

App Store Play Store Huawei Store

erbe galliate

GALLIATE - 22-09-2022 - Si è svolta mercoledì 21 settembre a Galliate l’inaugurazione ufficiale di “Piazza delle Erbe”, la grande area verde dedicata alla comunità e alle persone disabili per tornare a socializzare in un ambiente protetto e grazie alla cura delle piante officinali.

Il progetto è promosso da Fondazione Apri le Braccia di Galliate con il sostegno di Fondazione Comunità Novarese onlus.


Si tratta di un'area verde di circa 1.000 metri quadrati (con tanto di serra) adiacente alla struttura della Fondazione Apri le Braccia in cui saranno accolte, non solo le persone disabili già seguite dalla Fondazione, ma anche utenti seguiti dal Consorzio Cisa Ovest Ticino e gli spazi dai tenui color pastello di una Tisaneria. Il progetto “Piazza delle Erbe”, promosso da Fondazione Apri le Braccia di Galliate che ha ottenuto un contributo di 20.000 euro da Fondazione Comunità Novarese onlus, ha potuto vivere il suo primo momento pubblico e di festa.


“Piazza delle Erbe” comprende panchine, spazi per i bambini e uno spazio esperienziale dove la comunità e le persone disabili possono coltivare piante officinali e partecipare a laboratori e corsi di formazione, tenuti da operatori della Federazione Italiana Produttori Piante Officinali, con il supporto dei volontari della Fondazione e di alcuni studenti di tre istituti scolastici superiori del territorio.


Un momento emozionante per la Presidente di Fondazione Apri le Braccia, Benedetta Sereno che ha ringraziato i numerosi partecipanti e le autorità intervenute ma anche per il Presidente di Fondazione Comunità Novarese onlus, Prof. Davide Maggi.


Ispirandosi all’esperienza di un’azienda francese “La Vie en Herbes” di Marcoussis (una trentina di chilometri a sud-ovest di Parigi) che produce e confeziona tisane biologiche grazie al lavoro di persone con disabilità, il progetto si propone di portare la stessa realtà, promuovendo un intervento terapeutico - occupazionale “centrato sulla persona”. Il progetto è rivolto a disabili con ritardo medio e lieve, persone con la sindrome di down, con disturbi psicotici (bipolarismo, autismo, tendenza paranoica, ecc.) e a persone che hanno vissuto una vita "normale" prima dell’insorgere di problemi debilitanti (ictus, incidenti stradali, ecc). Fondazione “Apri le Braccia” ricorre al metodo della coltivazione biologica, evitando l’uso di sostanze chimiche. La produzione sarà venduta principalmente al mercato locale e tramite e-commerce. Le erbe prodotte possono essere vendute fresche, essiccate o trasformate per ottenere prodotti tra cui infusi per tisane e composizioni di erbe ornamentali.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.